26 Febbraio 2024 in Senza categoria

Interpello ML 1/2024: Nuove Direttive sulla Sorveglianza Sanitaria e il Rientro al Lavoro Post-Malattia

Unknown red-bearded doctor and patient woman discussing current health examination while sitting and using tablet computer in clinic, close-up. Medicine concept.

La Commissione per gli interpelli, che risponde a quesiti generali sull’applicazione delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ha fornito chiarimenti sull’art. 41 del Testo Unico riguardante la “sorveglianza sanitaria”. In particolare, l’interpello 1/2024, sollecitato dall’Università degli Studi di Milano, mirava a chiarire se fosse necessaria una visita medica prima della ripresa del lavoro dopo un’assenza per malattia superiore ai sessanta giorni, anche per i lavoratori non esposti a rischi specifici. La normativa di riferimento include l’obbligo per il datore di lavoro di nominare un medico competente per la sorveglianza sanitaria e di assicurare che i lavoratori siano idonei alla loro mansione.

La sorveglianza sanitaria è obbligatoria nei casi previsti dalla legge o qualora il lavoratore lo richieda, basandosi sui rischi lavorativi. La Commissione ha sottolineato che la visita medica prima della ripresa del lavoro serve a garantire la salute del lavoratore, verificandone l’idoneità alla specifica mansione. Questa disposizione si applica solo ai lavoratori soggetti a sorveglianza sanitaria.

La Corte di Cassazione ha interpretato questa normativa evidenziando che la visita deve precedere la ripresa delle mansioni precedentemente svolte, per verificare l’idoneità del lavoratore senza pregiudicare la sua salute. Inoltre, si è discusso sul comportamento dei lavoratori che rifiutano di rientrare in attesa della visita medica, con la Cassazione che chiarisce che il lavoratore deve presentarsi al lavoro una volta terminata l’assenza per malattia, anche se il datore di lavoro può temporaneamente assegnarlo a mansioni diverse in attesa della visita. Questo approccio mira a bilanciare gli obblighi tra lavoratore e datore di lavoro, assicurando al contempo la protezione della salute del lavoratore




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By browsing this website, you agree to our privacy policy.
I Agree